Ruby Ter, tribunale Siena accoglie legittimo impedimento Berlusconi, rinvia sentenza

·1 minuto per la lettura
L'ex premier Silvio Berlusconi a Milano

FIRENZE (Reuters) - Il tribunale di Siena ha accolto oggi la richiesta di legittimo impedimento avanzata dai legali di Silvio Berlusconi all'udienza dello stralcio senese del cosiddetto processo "Ruby Ter".

All'udienza di oggi erano previste le dichiarazioni spontanee di Berlusconi e poi i giudici si sarebbero ritirati in camera di consiglio per la sentenza.

L'udienza per il verdetto è così rinviata al 15 aprile.

Il legittimo impedimento è stato accordato visto che l'ex premier ieri è stato ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano per un controllo.

L'ultima udienza del processo senese era stata rinviata per lo stesso motivo anche lo scorso 14 gennaio.

Nei cosiddetti procedimenti "Ruby Ter" (quello principale è in corso a Milano) Berlusconi è accusato di corruzione dei testimoni del processo Ruby - quello sulle feste nella residenza di Arcore - nel quale peraltro l'ex premier è stato assolto in via definitiva dalel accuse di concussione per costrizione e prostituzione minorile.

(in redazione a Milano Emilio Parodi, Gianluca Semeraro)