Rugby: Sara Barattin nominata per la meta dell’anno ai World Awards

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 nov. (Adnkronos) – La meta di Sara Barattin alla Scozia al venticinquesimo del primo tempo al “Lanfranchi” di Parma, lo scorso 13 settembre nel primo turno del torneo di qualificazione alla Rugby World Cup del prossimo autunno in Nuova Zelanda, è stata inserita nelle nomination per la migliore marcatura del rugby femminile internazionale del 2021. La marcatura della veterana azzurra, unica italiana ad aver superato il traguardo dei cento caps internazionali proprio nel corso del torneo che ha garantito alle Azzurre l’accesso alla rassegna iridata, potrà essere votata dal 15 novembre sino alla mezzanotte di domenica 21 novembre dai fans di tutto il mondo attraverso il sito dei World Rugby Awards. In corsa per la meta femminile dell’anno, insieme a Barattin, le francesi Emilie Boulard e Romane Menager e l’inglese Abby Dow.

Dopo un’edizione speciale nel 2020 a causa della pandemia, i prestigiosi World Rugby Awards tornano, nel 2021, a celebrare i risultati e le imprese sul campo di atlete e atleti nel corso dell’anno solare, oltre alle squadre ed agli individui che hanno ispirato con il proprio esempio atleti e fans di tutto il mondo. I vincitori dei singoli premi saranno annunciati virtualmente sui canali di World Rugby nella settimana del 6-10 dicembre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli