Rula Jebreal parteciperà a Sanremo: il dietrofront della Rai

Rula Jebreal sanremo

Dopo le polemiche riguardanti la partecipazione della giornalista palestinese Rula Jebreal al Festival di Sanremo, la Rai ha fatto dietrofront dando il via libera affinché anche lei sia ospite alla kermesse.

LEGGI ANCHE: Gerardina Trovato esclusa da Sanremo: “Ho finito tutti i soldi”

VIDEO - Chi è Rula Jebreal?

Rula Jebreal a Sanremo

Dopo decine e decine di polemiche Rula Jebreal sarà al Festival di Sanremo: a dare l’ok alla partecipazione della giornalista sarebbero stati i vertici della Rai dopo un vertice dell’ad Fabrizio Salini, la direttrice di Raiuno Teresa De Santis e il conduttore di questa 70esima edizione di Sanremo, Amadeus. In un primo momento era stata la stessa giornalista a schierarsi contro le polemiche di coloro che non l’avrebbero voluta al Festival per via della politica sovranista e in particolare per un “veto” imposto da Matteo Salvini. Secondo la giornalista i vertici della Rai le avrebbero anche chiesto di declinare spontaneamente l’invito, fatto di cui lei si era fermamente rifiutata.

Intanto, stando alle prime notizie in circolazione, Rula Jebreal si recherà al Festival ma a condizione che svolga unicamente un monologo sulla violenza contro le donne. Nonostante la rabbia per le polemiche e l’iniziale “no” della Rai – sopraggiunto sembra per evitare che con la partecipazione della giornalista si distogliesse l’attenzione dalla musica riportandola invece sulla politica – Rula Jebreal ha detto di aver apprezzato il comportamento del direttore artistico Amadeus, e di volergli augurare grande successo per il suo Festival. “Mi è piaciuto molto e gli auguro grande successo, nonostante quel che è accaduto, perché l’ho trovato sinceramente impegnato a mettere al centro del palco dell’Ariston, oltre alle canzoni, anche una questione drammatica come la violenza sulle donne”, ha confessato la giornalista.

VIDEO - Rula Jebreal valletta a Sanremo 2020, Amadeus nella bufera per questa scelta