Rush finale della campagna elettorale per le legislative francesi

Magali Cohen / Hans Lucas / Afp

AGI - Mancano poche ore alla chiusura ufficiale della campagna elettorale delle elezioni legislative francesi e all'inizio del silenzio elettorale - che sarà rotto solo dai primi exit poll di domenica prossima alle 20 - e i leader delle maggiori forze politiche hanno deciso di non sprecare gli ultimi momenti a propria disposizione per lanciare messaggi agli elettori.

A partire dal presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, che di ritorno dal suo viaggio in Ucraina ha concesso un'intervista a Bfmtv.

Chi è sul campo per Ensemble è soprattutto la Prima ministra Elisabeth Borne, che dopo un breve passaggio su Rtl è tornata alle sue tappe nella sesta circoscrizione del Calvados, prima in una fabbrica di Vire e poi a Clecy.

Ma anche altre figure chiave della maggioranza presidenziale si sono mobilitate per portare sostegno ai candidati: la portavoce del governo, Olivia Gregoire, si è recata ad esempio in Val-de-Marne, mentre il ministro delegato dei Conti pubblici, Gabriel Attal, è in Essonne per affiancare la ministra della Transizione ecologica, Amelie de Montchaline.

Il leader della France Insoumise, Jean-Luc Melenchon, ha invece partecipato alla conferenza stampa finale della Nuova unione popolare ecologica e sociale insieme al segretario nazionale dei Verdi, Julien Bayou, e nel pomeriggio sarà tra gli ospiti della trasmissione "Vai a votare la Nupes!", in onda sui social network dalle 17 alle 22.

Anche lui, nella prima mattinata, ha parlato a Bfmtv. Marine Le Pen ha concluso con la solita passeggiata settimanale all'incontro dei suoi sostenitori al mercato di He'nin-Beaumont, il suo feudo nel Pas-de-Calais dove è candidata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli