Rush finale tra Genova e Glasgow per Capitale europea sport 2023

Fos

Genova, 4 ott. (askanews) - È arrivata a Genova la delegazione ACES Europe che dovrà valutare la candidatura del capoluogo ligure a Capitale Europea dello Sport 2023. A contendersi il titolo è rimasta solo Glasgow e la decisione verrà presa a novembre. Dopo due anni di lavoro, incontri internazionali e la presentazione nel dicembre scorso di un dossier al Parlamento Europeo, la città di Genova è arrivata al rush finale.

La delegazione, che sarà accompagnata dal presidente di Aces Europa (la Federazione delle Capitali Europee dello Sport) Gian Francesco Lupattelli e composta anche da esponenti delle Università di Lisbona, Zagabria e Kosice, visiterà la città nel fine settimana e valuterà, dopo una serie di sopralluoghi, la candidatura di Genova. Sarà una ricognizione molto puntuale sullo stato dell'arte degli impianti genovesi ma anche sull'attivazione delle politiche di salute e benessere messe in atto da Regione Liguria e Comune di Genova.

"Genova - spiega Stefano Anzalone, consigliere comunale delegato allo Sport - è giunta all'ultimo miglio per ottenere il titolo di Capitale Europea dello Sport nel 2023. Acquisire il titolo di capitale europea dello sport porterebbe nuovi fondi in grado di rendere ancora più fruibile i nostri impianti e far diventare Genova volano dell'economia turistico-sportiva. Inoltre la nostra città, che vanta una profonda tradizione sportiva, basti pensare alla vela, al canottaggio, al savate e alla presenza della prima società calcistica d'Italia, il Genoa, diventerebbe centro di riferimento in Europa per le tematiche sportive".

(segue)