Russell in pole nel Gp d'Ungheria, beffate le due Ferrari

ATTILA KISBENEDEK / AFP

AGI - Clamorosa pole position per George Russell nel Gran Premio d'Ungheria, la prima della sua carriera.

Ultimo colpo pazzesco da parte del britannico della Mercedes, che piazza un 1'17''377 rifilando appena 44 millesimi alla Ferrari di Carlos Sainz che partirà secondo dopo aver assaporato fino all'ultimo la pole.

Terza l'altra Rossa di Charles Leclerc, seguito da un ottimo Lando Norris con la McLaren. Incubo per la Red Bull, con Max Verstappen costretto a partire decimo per problemi alla monoposto negli ultimi minuti, mentre Sergio Perez eliminato in Q2 (11 ). In ombra anche Lewis Hamilton, solo settimo con l'altra Mercedes.

"È una sensazione incredibile, ieri forse è stato il peggior venerdì della stagione e non so sinceramente come sia uscito questo tempo. Sicuramente c'è stato tanto lavoro da parte del team ed è bellissimo. Mercedes tornata? Questo non lo so, esamineremo il tutto per capire questa super qualifica, poi domani dovremo attaccare e lottare”. Si esprime così un felicissimo George Russell dopo la conquista della prima pole position in carriera.

“Non è stata una bellissima giornata, ho faticato con le gomme. Però il terzo posto è un buon punto di partenza per domani, abbiamo il passo per fare bene e speriamo soltanto che domenica sia una giornata migliore”. Queste le parole di Charles Leclerc al termine delle qualifiche del Gran Premio d'Ungheria. Il pilota della Ferrari partirà terzo alle spalle della Mercedes di Russell e dell'altra Rossa di Sainz.

Di seguito la griglia di partenza del Gran Premio d'Ungheria: 1 Russell, 2 Sainz, 3 Leclerc, 4 Norris, 5 Ocon, 6 Alonso, 7 Hamilton, 8 Bottas, 9 Ricciardo, 10 Verstappen, 11 Perez, 12 Zhou, 13 Magnussen, 14 Stroll, 15 Schumacher, 16 Tsunoda, 17 Albon, 18 Vettel, 19 Gasly, 20 Latifi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli