Russia al voto, sotto accusa Google e Facebook per violazioni

Cgi

Roma, 8 set. (askanews) - L'agenzia russa di controllo delle comunicazioni, Roskomnadzor, ha denunciato che le società statunitensi Google e Facebook hanno violato le normative russe consentendo la diffusione di annunci politici nell'odierna giornata delle elezioni regionali in Russia.

Dopo un esame dei media durante il giorno delle votazioni, Roskomnadzor ha verificato la distribuzione di annunci politici nel motore di ricerca Google, sul social network Facebook e sul portale video di YouTube, di proprietà di Google.

"Tali azioni possono costituire un'interferenza negli affari sovrani della Russia e interferenze in un processo di elezioni democratiche nella Federazione Russa", ha affermato l'agenzia sul suo sito web. "Queste azioni da parte di compagnie straniere sono inaccettabili", ha affermato.