Russia, alleati Navalny svelano piani per grande protesta in primavera

·1 minuto per la lettura
Il leader dell'opposizione russa Alexei Navalny a Mosca

MOSCA (Reuters) - Gli alleati di Alexei Navalny, leader dell'opposizione russa, hanno rivelato l'intenzione di organizzare questa primavera la più grande protesta contro il Cremlino nella storia moderna della Russia, per richiedere la scarcerazione di Navalny.

Navalny, 44 anni, sta scontando una pena di due anni e mezzo in carcere, in base ad accuse che ha definito false, dopo essere ritornato a gennaio in Russia dalla Germania, dove era ricoverato a seguito di un avvelenamento con gas nervino, secondo la diagnosi dei medici.

I suoi sostenitori hanno organizzato tre proteste quest'anno durante la pandemia, in pieno inverno. Le autorità hanno bollato le manifestazioni come illegali e le hanno soppresse con la forza, portando l'opposizione a sospenderle temporaneamente.

Oggi, gli alleati di Navalny hanno lanciato una campagna politica sul sito web "Free Navalny" e hanno comunicato che annunceranno una data per una nuova manifestazione su scala nazionale, una volta raggiunti 500.000 partecipanti iscritti.

"Una protesta con 500.000 partecipanti sarà la più grande nella storia della Russia moderna", ha dichiarato Ivan Zhdanov, a capo della Fondazione Anti-corruzione di Navalny.

"Organizzeremo una manifestazione pacifica per le strade di tutte le città russe", ha detto Leonid Volkov, uno stretto collaboratore di Navalny.

L'Occidente ha richiesto alla Russia la scarcerazione di Navalny, un gesto che Mosca ha definito come un'interferenza inaccettabile nei propri affari interni.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)