Russia, Amnesty condanna repressione opposizioni -4-

Red/Mgi

Roma, 27 lug. (askanews) - Lo stesso giorno, le autorità hanno perquisito le case dei candidati dell'opposizione Dmitry Gudkov e Ivan Zhdanov. Altri sei candidati sono stati convocati per un interrogatorio.

Sono stati minacciati di essere accusati di "violazione dei diritti di voto" e "ostruzione del lavoro delle commissioni elettorali con l'uso della violenza" perché hanno partecipato a una manifestazione pacifica che ha avuto luogo al di fuori della Commissione elettorale di Mosca il 14 luglio. Le convocazioni per l'interrogatorio dei candidati all'opposizione sono poi proseguite.