Russia assunse rete di britannici contro nemici di Putin a Londra -2-

Ihr

Roma, 9 mar. (askanews) - Alcuni avevano "motivo di sapere esattamente cosa stavano facendo e per chi", ha detto Browder al comitato. Altri "lavoravano inconsapevoli per gli interessi dello stato russo", ha detto.

Tra i presunti intermediari figurano politici dei partiti laburista e conservatore, ex funzionari dell'intelligence e diplomatici nonchè importanti società di pubbliche relazioni. Insieme, formano quella che Browder chiama una "rete cuscinetto occidentale".

Il regime di Mosca usa questi professionisti per mascherare il suo stato "impigliato" e gli interessi criminali, ha affermato. Li schiera per attaccare i critici di Putin, "migliorare la propaganda e la disinformazione russa" e per "facilitare e nascondere enormi operazioni di riciclaggio di denaro", ha affermato.

Il portavoce di Putin Dmitry Peskov ha definito le affermazioni di Browder false e "totalmente prive di fondamento". Le domande sulla corruzione nel cuore dello stato russo sono state "un perfetto esempio di russofobia in stile maniacale", ha affermato Peskov.

L'Isc ha condotto un'indagine di due anni a porte chiuse su come il Cremlino sta cercando di influenzare e sovvertire la politica e la società del Regno Unito.