Russia, aviazione militare e sciamani contro incendi -3-

Orm

Roma, 1 ago. (askanews) - Intanto su ogni rogo saranno inviate pattuglie di quattro, cinque aerei, ha spiegato il Comando del dipartimento militare centrale russo. Secondo i dati ufficiali, l'area interessata dagli incendi è arrivata ieri a 3 milioni di ettari e ufficiosamente si parla oggi di 3,3 milioni di ettari. I più si trovano in zone difficilmente raggiungibili: gli incendi più grandi sono in Yakuzia e nella nella regione di Krasnodar (assieme, oltre due milioni di ettari in fiamme), seguiti dalla regione di Irkutsk, dove bruciano circa 700mila ettari. In queste e in alcune regioni limitrofe è stato dichiarato lo stato di emergenza. Le temperature particolarmente alte per queste zone, anche oltre i 30 gradi, un perdurante periodo di siccità e la scarsità di mezzi per la prevenzione hanno creato una dinamica difficile da controllare: anche quando i roghi saranno domati, ha spiegato all'agenzia Ria Novosti, c'è il rischio che ripartano focolai dalle torbiere.(Segue)