Russia, banca centrale taglia tasso di riferimento a 8%, valuterà ulteriori riduzioni

La sede della banca centrale russa a Mosca

MOSCA (Reuters) - La banca centrale russa ha tagliato il proprio tasso d'interesse di riferimento di 1,5 punti, più del previsto, portandolo all'8% e aggiungendo che valuterà la necessità di ulteriori riduzioni a causa del rallentamento dell'inflazione e della necessità di prestiti a costi più convenienti per l'economia vicina alla recessione.

Si tratta del quarto taglio di quest'anno. All'indomani dell'invio delle forze armate di Mosca in Ucraina il 24 febbraio, la banca centrale aveva aumentato il tasso di riferimento al 20% dal 9,5% per contrastare il crollo del valore del rublo.

In un sondaggio Reuters all'inizio della settimana, la maggioranza deglhttps://www.reutersconnect.com/api/preview/image/tag:reuters.com,2022:newsml_RC25GV92IHL9:735694536/tag:reuters.com,2022:binary_RC25GV92IHL9-VIEWIMAGE?dimensions=800x800i analisti si aspettava un taglio più contenuto di 50 punti base.

"La Banca di Russia valuterà la necessità di ridurre il tasso di riferimento nella seconda metà del 2022", si legge in un comunicato.

Secondo la banca centrale, l'inflazione annuale si è attestata al 15,5% al 15 luglio.

La banca centrale ha abbassato le previsioni di inflazione per il 2022 al 12-15% rispetto alla precedente valutazione del 14-17%, ribadendo la speranza che l'inflazione scenda al target del 4% nel 2024.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli