Russia, Berlino: proteste erano pacifiche, arresti "sproporzionati"

Coa

Roma, 4 ago. (askanews) - Il governo tedesco ritiene che la Russia abbia "violato" i suoi "obblighi internazionali" di organizzare "elezioni libere ed eque", dopo l'arresto di oltre 800 persone durante le manifestazioni di protesta a Mosca.

Secondo quanto si legge in una dichiarazione ufficiale del governo di berlino, gli arresti compiuti ieri sono stati "sproporzionati, data la natura pacifica delle proteste contro l'esclusione dei candidati indipendenti" per le elezioni municipali di Mosca del mese prossimo.

Nella dichiarazione, il governo tedesco condanna "le ripetute interferenze con il diritto all'assemblea pacifica e alla libertà di espressione", che "viola gli obblighi internazionali della Russia e mette fortemente in discussione il diritto a elezioni libere ed eque".