Russia, Blinken: "Trasferimento Griner è altra ingiustizia"

(Adnkronos) - Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha definito il trasferimento annunciato di Brittney Griner in una colonia penale in Russia "un'altra ingiustizia che grava sulla sua detenzione altrettanto ingiusta".

"Mentre lavoriamo per garantire il rilascio di Brittney Griner, ci aspettiamo che le autorità russe forniscano ai nostri funzionari dell'ambasciata un accesso regolare a tutti i cittadini statunitensi detenuti in Russia, compresa Brittney, come è loro obbligo", ha affermato Blinken. "Garantire la salute e il benessere dei cittadini statunitensi detenuti in Russia è una priorità e continueremo a premere per un trattamento equo e trasparente per tutti loro".

"I nostri cuori sono con Brittney Griner e Paul Whelan, così come con i loro familiari, amici e sostenitori, che continuano a soffrire per la decisione della Russia di detenere ingiustamente cittadini statunitensi", ha affermato il diplomatico statunitense. “Continuiamo a lavorare senza sosta per riportarli a casa. Sono concentrato sul farlo, così come molti altri nel Dipartimento", ha detto Blinken. “Non cederemo finché non si saranno riuniti ai loro cari”.