Russia bloccherà vendita controllate russe di banche estere - Ifax

Alexei Moiseev, viceministro delle Finanze russo a Mosca

MOSCA (Reuters) - La Russia bloccherà la vendita delle controllate russe di banche straniere finché gli istituti di credito russi all'estero non potranno agire normalmente.

Lo ha comunicato l'agenzia di stampa Interfax, citando il vice ministro delle Finanze Alexei Moiseev.

"Ne abbiamo discusso all'interno della nostra sottocommissione: ora, finché la situazione non migliorerà, non daremo l'autorizzazione alla vendita delle controllate di banche estere e dei loro asset in Russia", ha detto Moiseev, in base a quanto riferito da Interfax.

La banca centrale russa sta resistendo alle richieste interne di assumere la gestione delle attività in Russia degli istituti di credito stranieri, hanno detto a Reuters due fonti a diretta conoscenza della situazione, perché teme, in parte, che ciò possa portare a una corsa agli sportelli.[nL6N2YV0AY]

Moiseev non ha escluso che il ministero delle Finanze possa appoggiare l'idea di porre in futuro le filiali russe delle banche sotto il controllo delle banche statali russe, ha riferito l'agenzia di stampa Ria.

L'istituto di credito francese Societe Generale ha venduto la divisione Rosbank a Interros Capital, una società legata all'oligarca russo Vladimir Potanin, ma altre stanno ancora esplorando le possibili opzioni. Tra queste, Raiffeisen, UniCredit e Citi, le tre maggiori banche occidentali presenti in Russia.

Queste tre banche detenevano asset per 3.500 miliardi di rubli (60,3 miliardi di dollari), rispetto ai 38.000 miliardi di rubli del primo istituto russo Sberbank a fine 2021, quando le banche straniere rappresentavano l'11% del capitale bancario russo totale, in base ai dati più recenti.

L'Occidente ha imposto sanzioni senza precedenti sul settore bancario russo in seguito all'offensiva di Mosca in Ucraina, escludendo le principali banche dal sistema di pagamenti globale Swift e limitando la loro capacità di operare con valute estere.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli