Russia, blogger condannato a 5 anni per "incitamento all'odio"

Fth

Roma, 3 set. (askanews) - Un tribunale russo ha condannato un blogger a cinque anni in prigione per un tweet in cui suggeriva di attaccare i figli degli agenti di polizia rei di aver represso brutalmente manifestazioni di protesta dell'opposizione a Mosca. Lo riferiscono media russi.

"Il tribunale ha condannato Vladislav Sinitsa a cinque anni di prigione", ha dichiarato il giudice che lo ha ritenuto colpevole dell'accusa di "incitamento all'odio" contro agenti delle forze dell'ordine in virtù di una legge contro "estremismo", secondo l'agenzia Interfax.(Segue)