Russia celebra vittoria sovietica Seconda Guerra Mondiale, mentre Ucraina denuncia bombardamento scuola

Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky parla durante una conferenza stampa con il primo ministro canadese Justin Trudeau

ZAPORIZHIA, UCRAINA (Reuters) - Le forze russe hanno bombardato una scuola in un villaggio dell'Ucraina orientale uccidendo circa 60 persone, ha detto il presidente Volodymyr Zelensky, mentre la Russia si prepara a celebrare l'anniversario della vittoria dell'Unione Sovietica sulla Germania nella seconda guerra mondiale.

Il governatore della regione di Lugansk ha detto che circa 90 persone erano rifugiate nella scuola di Bilogorivka sabato quando è stata bombardata.

"Come risultato di un attacco russo su Bilogorivka nella regione di Lugansk, circa 60 persone sono state uccise, civili, che si erano solamente nascosti nella scuola, al riparo dai bombardamenti", ha detto Zelensky in un discorso trasmesso in video questa notte.

Mosca non ha commentato la notizia.

Nel porto meridionale di Mariupol, teatro dei combattimenti più distruttivi della guerra, il vice comandante del reggimento Azov rintanato nell'acciaieria Azovstal ha chiesto alla comunità internazionale aiuto per l'evacuazione dei soldati feriti.

"Continueremo a combattere finché saremo vivi per respingere gli occupanti russi", ha detto il capitano Sviatoslav Palamar durante una conferenza stampa online.

I leader del Gruppo dei Sette (G7) si sono impegnati ieri ad incrementare l'isolamento economico della Russia e di "aumentare di intensità" la campagna contro le elite legate al Cremlino.

Il G7 ha annunciato l'impegno a eliminare gradualmente o vietare il petrolio russo oltre a denunciare l'invasione del presidente russo Vladimir Putin in Ucraina.

"Le sue azioni portano vergogna sulla Russia e sui sacrifici storici del suo popolo", ha detto il G7 in una dichiarazione, riferendosi al ruolo dell'Unione Sovietica nella sconfitta della Germania nazista 77 anni fa.

Putin ha ripetutamente paragonato la guerra in Ucraina - che egli presenta come una battaglia contro pericolosi nazionalisti filonazisti in Ucraina - alla sfida che l'Unione Sovietica affrontò in seguito all'invasione voluta da Adolf Hitler nel 1941.

L'Ucraina e i paesi occidentali hanno rigettato le accuse di nazismo rivolte a Kiev, come anche la nozione che la Russia stia combattendo per la sua sopravvivenza contro un Occidente aggressivo, sostenendo invece che Putin abbia scatenato una guerra non provocata con l'obiettivo di ricostruire l'impero sovietico.

Nella giornata di oggi Putin sarà presente alla parata militare per la commemorazione del Giorno della Vittoria sulla piazza Rossa a Mosca, e terrà un discorso che potrebbe offrire indizi sul futuro della guerra.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli