Russia, criptovalute solo nelle transazioni internazionali

(Adnkronos) - Prima concessione pubblica della Banca centrale russa sull'autorizzazione delle criptovalute negli accordi commerciali internazionali. Secondo i vertici dell'istituto, la Banca centrale - storicamente cripto-scettica - è disponibile ad ammorbidire la propria posizione per arrivare all'approvazione di un atto legislativo in questa direzione, ma resta fermamente convinta della necessità di un blocco delle valute digitali in tutte le attività nazionali. Come ha spiegato in un'intervista al Kommersant il primo vicepresidente Ksenia Yudaeva, "L'uso attivo delle criptovalute all'interno del paese, specialmente in un sistema finanziario come quello russo, creerebbe grandi rischi per i cittadini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli