Russia deve prepararsi mentre Nato rafforza confini - Tass

·1 minuto per la lettura

(Reuters) - Un alto funzionario russo ha detto che il rafforzamento dei confini della Nato con la Russia non è più solo una ipotesi e Mosca dovrebbe essere preparata a una possibile aggressione, ha riferito l'agenzia di stampa russa Tass.

L'agenzia ha citato Dmitry Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo.

Medvedev, molto vicino al presidente russo Vladimir Putin, la scorsa settimana ha avvertito la Nato che se Svezia e Finlandia si fossero unite all'alleanza militare guidata dagli Stati Uniti, la Russia avrebbe schierato armi nucleari e missili ipersonici in un'exclave europea.

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli