Russia dice di non poter immaginare negoziati ufficiali con Kiev

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov a una conferenza stampa del presidente russo Vladimir Putin in Uzbekistan

MOSCA (Reuters) - Il Cremlino ha accusato Kiev di aver modificato gli obiettivi di possibili colloqui di pace, affermando di non poter immaginare di impegnarsi in negoziati ufficiali e chiedendo a Washington di spingere Kiev a un approccio diplomatico.

In un briefing con i giornalisti, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che gli Stati Uniti possono considerare i timori della Russia e incoraggiare Kiev a tornare al tavolo dei negoziati, se lo volessero.

Peskov ha anche detto che l'Ucraina ha cambiato posizione sulla volontà di negoziare con Mosca diverse volte nel corso dei nove mesi di conflitto e che non si può fare affidamento su Kiev.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Francesca Piscioneri)