Russia: Draghi, 'sistematica opera corruzione, nulla di cui stupirsi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 16 set. (Adnkronos) – "È chiaro che negli ultimi 20 anni il governo russo -e questo risulta da ampissime ricostruzioni internazionali- ha effettuato una sistematica opera di corruzione negli affari, nella stampa, nella politica, in tanti settori, in molti Paesi europei e negli Stati Uniti: queste sono cose note, non c'è niente di cui stupirsi". Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa.