Russia e 9 maggio, Ucraina: "Nessuna parata vittoria a Mariupol"

(Adnkronos) - Russia e 9 maggio, nessuna parata per la Giornata della Vittoria è stata organizzata nella città di Mariupol in Ucraina. Lo rende noto un consigliere del sindaco, Petro Andriushchenko, dicendo che c'è stata solo una cerimonia con la deposizione di corone di fronte ad un monumento recentemente ristrutturato dai separatisti filorussi.

"Per celebrare il 9 maggio, gli occupanti hanno acceso una fiamma di fronte al monumento Savur Mohyla, con una torcia proveniente dal fuoco eterno di Mosca - ha detto - la grottesca combinazione delle tradizioni olimpiche e quella dell'ascensione è la migliore dimostrazione dell'essenza del Giorno della Vittoria".

Intanto, il consiglio comunale denuncia "che gli occupanti celebrano il giorno della Vittoria sulle ossa degli abitanti di Mariupol, centinaia di cittadini uccisi dai militari russi continuano ad essere portati nella fossa comune nei pressi del villaggio di Vynohradne".

A Kherson l'esercito russo ha celebrato il 9 maggio con una piccola parata. Un gruppo di persone si è radunato nel Parco della Gloria con bandiere rosse.

Gli account dei social media filo-russi hanno iniziato a far circolare video girato nella regione di Kherson, con gruppi di persone che sventolavano la bandiera rossa dell'ex Unione Sovietica, simbolo della vittoria dell'Armata rossa sui nazisti nella seconda guerra mondiale, e portavano fiori nel giorno delle celebrazioni del Giorno della Vittoria.

Secondo fonti ucraine la Russia avrebbe portato a Kherson persone dalla Crimea per rafforzare il numero dei presenti alla celebrazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli