Russia, ex dirigente carceri si suicida in aula dopo condanna

Dmo

Roma, 12 feb. (askanews) - Un ex responsabile dell'amministrazione penitenziaria russa si è suicidato in tribunale dopo l'annuncio della condanna per distrazione di fondi a tre anni di carcere. Ex capo del dipartimento trasporti del sistema carcerario russo, "Viktor Sviridov si è suicidato nell'aula di tribunale con un colpo di pistola al petto", ha spiegato il portavoce del tribunale municipale di Mosca.

Sviridov, condannato per distrazione di fondi, 143mila euro, avrebbe avuto un tumore in fase terminale secondo i media russi. Secondo il suo legale Sviridov si è ucciso con la sua pistola personale che gli era stata riconsegnata dai superiori come ricompensa.