Russia-Francia, Macron: avanti con Putin pur con incomprensioni

Bea

San Pietroburgo, 25 mag. (askanews) - Nonostante le "incomprensioni" accumulate, il presidente francese Emmanuel Macron ha detto al collega russo Vladimir Putin ieri di voler "andare avanti" con lui su temi quali il nucleare iraniano, la Siria e l'Ucraina, lanciando un appello al leader di Mosca alla "responsabilità" legata al "ruolo rafforzato" sulla scena internationale.

Un anno dopo il loro primo incontro a Versailles, i due capi di stato si sono incontrati per oltre tre ore ieri a palazzo Konstantin, nei pressi di San Pietroburgo. Durante la conferenza stampa congiunta Macron ha lodato un "dialogo estremamente diretto e franco". "Sono molto lucido sulle incomprensioni che possono essersi create tra noi, esistono, anche se l'essenziale non può essere imputato a noi" ha detto Macron. "Mi aspetto dalla Russia che rispetti la nostra sovranità e quella dei nostri partner europei" ha aggiunto. Ma "mi auguro che possiamo andare avanti insieme" ha aggiunto, proponendo "un dialogo costruttivo costante" con Mosca.

"La Francia è un nostro partner tradizionale, teniamo ai nostri rapporti e manteniamo un dialogo politico molto intenso", ha detto Putin, che ha parlato di un colloquio "molto utile, in un contesto molto aperto".

Il presidente francese è a San Pietroburgo per due giorni in occasione del Forum economico internazionale, dove oggi interverrà insieme allo stesso Putin e al premier giapponese Shinzo Abe. Macron è accompagnato da un'imponente delegazione di imprenditori, a segnalare la volontà di Parigi di continuare a fare affari con Mosca nonostante i rapporti difficili. Ieri il colosso energetico francese Total ha firmato l'ingresso in un progetto gasiero nell'Artico da 2,5 miliardi di dollari.

(fonte Afp)