Russia-Giappone, nuovo incontro per porre fine a disputa dal '45 -2-

Sam

Roma, 20 dic. (askanews) - Chiamate Isole Curili dalla Russia e i Territori del Nord dal Giappone, i colloqui per risolvere il territorio conteso sono rimasti bloccati per decenni a causa della rivendicazione del Giappone di quelle isole, considerate strategiche, conquistate dall'esercito sovietico negli ultimi giorni della guerra. La popolazione attuale delle isole è di circa 20.000 persone.

La Russia ha avuto basi militari nell'arcipelago dalla seconda guerra mondiale e via ha dispiegato sistemi missilistici.

Il presidente Vladimir Putin e il primo ministro giapponese Shinzo Abe si sono incontrati molte volte per cercare di trovare un modo per rompere l'empasse. I due hanno discusso dell'attività economica congiunta nella regione.

"La cosa più importante è che vogliamo trovare una soluzione", ha detto ieri Putin durante la sua conferenza stampa annuale, elogiando i "rapporti di fiducia" con Tokyo. Ma si è anche chiesto se sia possibile trovare una soluzione che soddisfi l'opinione pubblica di entrambi i paesi.