Russia, Kirill accusa Occidente: "Aggressione spirituale e culturale"

(Adnkronos) - Il patriarca Kirill, capo della Chiesa ortodossa russa, ha accusato l'Occidente di aggressione spirituale nei confronti della Russia e di voler ''cancellare la cultura russa''. Lo riporta l'agenzia di stampa Ria Novosti. "La cultura russa ha da tempo varcato i confini nazionali, diventando parte integrante del patrimonio comune di tutta l'umanità. Purtroppo oggi assistiamo ai tentativi distruttivi compiuti da diversi Paesi occidentali di bandire o escludere la cultura russa'', ha detto Kirill.

''L'aggressione spirituale e culturale contro il nostro Paese non è nulla di nuovo'', ha aggiunto detto il patriarca rivolgendosi ai fedeli vicino a Peredelkino.