Russia liquida Memorial, Gullotta: sgomenti, Italia intervenga

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 dic. (askanews) - "Memorial Internazionale viene quindi liquidato: vengono cancellati con un colpo di spugna oltre trent'anni di lavoro sulla memoria delle repressioni sovietiche, di battaglie civili, di lotte per i diritti umani. Si tratta di una decisione gravissima, che lascia sgomenti per la velocità con cui è stata presa e per le conseguenze sulla società civile russa": così Andrea Gullotta, presidente di Memorial Italia, alla notizia della liquidazione dell'organizzazione Memorial International ordinata dalla Corte Suprema russsa. Gullotta precisa che "nei prossimi giorni discuteremo con i nostri colleghi russi le azioni necessarie per portare avanti il lavoro di Memorial Internazionale" .

La storica ong che milita per la difesa dei diritti fondamentali, custode della memoria del Gulag e che annovera il Nobel Andrey Sacharov tra i fondatori, ha annunciato ricorso contro la sentenza. Il presidente dell'ong, Jan Rachinsky, non ha escluso un ricorso alla Corte europea per i diritti umani, "ma questo verrà valutato a lungo termine".

Memorial Italia chiede intanto un incontro urgente alla Farnesina per discutere la situazione e chiedere un intervento ufficiale da parte italiana.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli