Russia: no Usa a richieste su sicurezza porta colloqui in vicolo cieco - agenzie

·1 minuto per la lettura
Due bandiere russe e due bandiere statunitensi a Ginevra, in Svizzera

MOSCA (Reuters) - Il viceministro degli Esteri russo, Sergei Ryabkov, ha detto che la chiusura di Washington alle richieste chiave presentate da Mosca in materia di sicurezza porteranno i colloqui in un vicolo cieco. È quanto riportano le agenzie di stampa russe.

Ryabkov ha detto che non c'è motivo di organizzare un nuovo round di colloqui nel futuro prossimo in merito alle garanzie per la sicurezza, ma ha aggiunto che il dialogo prosegue per il momento sui diversi fronti.

Il Cremlino aveva già espresso un giudizio negativo sull'andamento dei colloqui sulla sicurezza di questa settimana con Stati Uniti e Nato, descrivendoli come "fallimentari" e parlando di disaccordo su questioni di fondamentale importanza.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli