Russia proroga detenzione americano accusato di spionaggio

Mos

Roma, 24 dic. (askanews) - La detenzione preventiva di Paul Whelan, un americano-britannico accusato un anno fa per spionaggio, è stata prolungata fino a marzo prossimo da un tribunale moscovita. Lo riferisce l'agenzia di stampa Afp.

Whelan, che ha anche le nazionalità irlandese e canadese, ha ricevuto ieri la visita dei rappresentanti diplomatici dei quattri paesi di cui ha il passaporto nella prigione di Lefortovo, in cui è detenuto. (Segue)