Russia, prosegue la fuga dopo annuncio mobilitazione

(Adnkronos) - Continua la fuga dalla Russia dopo che il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato la mobilitazione di almeno 300mila soldati. Putin ha firmato la legge approvata in settimana dalle Camere secondo la quale i militari che si rifiutano di prendere parte alle ostilità potranno essere puniti anche con 15 anni di reclusione. Chi invece si consegna al nemico volontariamente rischia fino a 10 anni di carcere. Pena raddoppiata a 10 anni di carcere anche per i disertori russi, coloro che si rifiutano di combattere o di obbedire agli ordini dei loro superiori.