Russia: proteste in 30 città contro un quarto mandato di Vladimir Putin

A San Pietroburgo la polizia ha effettuato diversi fermi nel corso di una manifestazione non autorizzata organizzata da Open Russia. Nell’ambito della protesta pan-russa il movimento fondato ma Mikhail Khodorkovsky sta raccogliendo lettere di protesta e appelli in cui si chiede a Vladimir Putin di non correre per il quarto mandato. Secondo Open Russia i fermi nono stati una cinquantina. I manifestanti sono persone normali. Stanche.

Dice una donna: “Aumento dei prezzi del cibo, disoccupazione e soprattutto il peggioramento del sistema sanitario. Si deve pagare tutto e poi bisogna attendere giorni e notti in una clinica per essere visitati da uno specialista”.

Un uomo aggiunge: “Sono venuto ad esprimere civilmente il mio dissenso e chiedere al presidente di assicurare un cambio nelle autorità. Spero che finisca finalmente l’isolamento internazionale e finisca l’aggressione della Russia contro altre nazioni”.

Le manifestazioni si sono tenute in oltre 30 città a volte con un po’ di satira: “Putin, fatti solo un po’ più in là”, recitavano alcuni cartelli.

Putin gode ancora di grande popolarità, ma sono centinaia i russi che si sono messi in fila per consegnare queste lettere.

Fra gli oppositori il blogger Navalni ha indetto un’altra giornata di protesta il prossimo 12 giugno. Khodorkovsky, dal canto suo, gli ha espresso il suo endorsement alle presidenziali.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità