Russia può far poco per aiutare con riparazione Nord Stream 1 - Peskov

Tubi presso le strutture di approdo del gasdotto "Nord Stream 1" a Lubmin, Germania

MOSCA (Reuters) - La Russia può fare ben poco per contribuire alle riparazioni urgenti necessarie per le apparecchiature del gasdotto Nord Stream 1 mal funzionanti, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

La scorsa settimana la Russia ha ridotto le forniture di gas attraverso il Nord Stream 1, il suo principale gasdotto verso l'Europa, ad appena il 20% della capacità, affermando che una turbina inviata in Canada per la manutenzione non era ancora tornata e che anche altre apparecchiature necessitavano di riparazioni.

Questo ha segnato l'inasprimento di una discussione in cui Mosca ha citato i problemi alle turbine come motivo per tagliare la fornitura di gas attraverso il gasdotto Nord Stream 1.

"Ci sono malfunzionamenti che richiedono riparazioni urgenti e ci sono alcune difficoltà artificiali che sono state causate dalle sanzioni", ha detto Peskov.

"Questa situazione deve essere risolta e la Russia ha una limitata capacità di aiutare", ha aggiunto.

Il produttore delle apparecchiature, la tedesca Siemens Energy, ha detto di non aver avuto accesso alle turbine in loco, di non aver ricevuto alcuna segnalazione di danni da Gazprom e di dover quindi presumere che le turbine funzionassero normalmente.

In un comunicato separato, la società statale russa del gas Gazprom ha detto che la sua produzione di gas è scesa del 12% a 262,4 miliardi di metri cubi da gennaio a luglio, mentre le esportazioni verso i Paesi non appartenenti alla Csi sono diminuite del 35% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli