##Russia, Putin cambia Costituzione e governo:al via operazione 2024 -2-

Orm

Roma, 15 gen. (askanews) - Poi il presidente ha snocciolato idee per riformare la Carta fondamentale: rafforzare i poteri del parlamento affidando alla Duma (la camera bassa) la conferma o del primo ministro o la sua bocciatura, non modificabile dal presidente; dare al Consiglio della Federazione (la camera alta) il potere di licenziare i giudici, limitare a due i mandati del presidente; creare un sistema di potere pubblico che comprenda sia organi dello Stato che organi locali, rilanciando in grande il Consiglio di Stato oggi di poco peso. E ancora: solo chi ha vissuto per almeno 25 anni in Russia potrà candidarsi alla presidenza, esclusa la cittadinanza di un secondo Paese o la residenza all'estero (non solo per gli aspiranti presidenti, ma anche per ministri, giudici e altre alte cariche).

Dietro l'urgenza di introdurre riforme, benché lo stesso Putin non veda "alcun motivo per adottare una nuova Costituzione" rispetto a quella del 1993, traspare la volontà di riplasmare le istituzioni in vista della 'successione' del 2024, se non prima. La Russia "deve restare una forte repubblica presidenziale", ha sostenuto oggi il capo dello Stato, ma gli emendamenti suggeriti limiterebbero i poteri del presidente. Così tra le prime ipotesi c'è quella di rinnovate mire di Putin sul posto di premier dopo la fine del suo ultimo mandato presidenziale. C'è chi vede invece l'intenzione di creare un nuovo organo di supervisione nazionale il cui regista potrebbe essere Vladimir Vladimirovic, nelle vesti di 'padre della nazione'. Qualcuno ricorda che Putin ha chiesto la creazione di un nuovo partito e in generale il rinnovamento di tutto il sistema partito: potrebbe essere lui il nuovo leader politico?(Segue)