Russia richiederà approvazione Ue per vaccino Sputnik V - Dmitriev

·1 minuto per la lettura
Una fialetta di Sputnik V (Gam-COVID-Vac) e una siringa

MOSCA (Reuters) - La Russia presenterà il mese prossimo una richiesta formale all'Unione europea per l'approvazione del vaccino contro il coronavirus Sputnik V.

Lo ha comunicato Kirill Dmitriev, a capo del fondo sovrano russo Rdif, in un'intervista durante la conferenza Reuters Next.

I risultati del vaccino, soggetti ad una "peer review", saranno pubblicati a breve e dimostreranno la sua elevata efficacia, ha detto.

Dmitriev ha aggiunto che Sputnik V sarà prodotto in sette paesi e che le autorità di nove paesi dovrebbero autorizzare questo mese l'uso del vaccino. Sputnik V è già stato approvato, fra gli altri, in Argentina, Bielorussia e Serbia.

La Russia, che conta il quarto bilancio più alto al mondo in termini di contagi da Covid-19, intende iniziare questa settimana le operazioni di vaccinazione di massa.

Per seguire la conferenza Reuters Next, cliccare qui http://www.reuters.com/business/reuters-next o qui.

Per seguire Reuters Next in diretta, cliccare qui https://www.reutersevents.com/events/next/register.php

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Maria Pia Quaglia, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)