Russia, riforma Costituzione non scalda i russi: "meglio i sussidi" -3-

Cgi

Roma, 16 gen. (askanews) - Secondo Dmitri, 38 anni, altra voce sentita oggi da Askanews, "del messaggio (di Putin) si discute molto sui canali di Telegram, ma la gente in metropolitana parla d'altro e ha ben altre preoccupazioni".

Una lettura simile viene da più di un politologo chiamato oggi a discutere del discorso dalla radio più ascoltata: Radio Eco di Mosca, controllata da Gazprom Media eppure ancora capace di parlare fuori dai denti sulla politica nazionale. "Cosa cambierà?" Dice uno degli intervistati dalla radio, molto ascoltata dagli automobilisti della trafficatissima Mosca. "Non cambierà nulla. Voi mi chiedete di Putin nel 2024, come se se ne andasse. Non se ne andrà. E non se ne andrà neppure nel 2030. Anzi sapete cosa vi dico: ci seppellirà tutti".

Alle parole dell'esperto la taxista Irina scoppia a ridere, quasi fosse uno scherzo. E alla domanda di chi le chiede se non sarebbe meglio un vero cambio al vertice, risponde: "Sta scherzando? I problemi veri nasceranno quando davvero Putin lascerà il posto vuoto. E allora vedrà che lotte ci saranno. E sarà peggio per me e per tutti".