Russia smentisce di aver violato spazio aereo della Corea del Sud

Dmo

Roma, 23 lug. (askanews) - Il ministero della Difesa russo ha smentito che un aereo militare russo abbia violato lo spazio aereo della Corea del Sud, aggiungendo che due F-16 sudcoreani hanno effettuato manovre non professionali attraversando la rotta di due caccia Tu-95MS russi in acque neutrali sul Mar del Giappone e minacciando la loro sicurezza.

Per Mosca era un volo "programmato" e i piloti sudcoreani dopo aver tagliato la strada ai caccia russi "non hanno contattato l'equipaggio dei Tu-95MS". I "TU-95MS non hanno deviato dalla loro rotta programmata", ha aggiunto il ministero e si trovavano a "più di 25 chilometri dalle isole di Dokdo" e "non hanno violato lo spazio aereo sudcoreano". Inoltre non ci sono stati i colpi di avvertimento dichiarati da Seoul, che impedisce il passaggio nelle acque neutrali, ha denunciato Mosca.