Russia, tabloid Gb: Putin ha morbo di Parkinson, si ritirerà presto

Bea
·1 minuto per la lettura

Roma, 6 nov. (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin si prepara a lasciare il potere all'inizio del prossimo anno a causa di problemi di salute. Lo scrive il tabloid britannico The Sun citando fonti moscovite, secondo le quali l'uomo forte di Mosca, al potere da vent'anni, avrebbe il morbo di Parkinson. La notizia è stata bollata come "totale assurdità" dal portavoce del Cremlino Dmitri Peskov: "non c'è niente da commentare, è una totale assurdità, il presidente sta bene e gode di eccellente salute" ha detto. Ad alimentare le voci di malattia di Putin, 68 anni, ci sarebbero le recenti immagini video del presidente, nelle quali le sua gambe paiono in costante movimento e il volto si contrae in una smorfia di dolore mentre afferra il bracciolo di una poltrona. Le dita della mano si contraggono mentre impugna una penna e solleva una tazza che conterrebbe antidolorifici. Secondo le fonti a chiedere il ritiro di Putin sarebbe la sua compagna, l'ex ginnasta Alina Kabaeva, 37 anni. Le voci di un prossimo ritiro di Putin sono state rafforzate inoltre dal deposito in parlamento di una bozza di legge che lo nomina senatore a vita dopo le dimissioni, garantendogli immunità da inchieste penali fino alla morte. L'esperto politologo russo Valery Solovei ha ulteriormente alimentato le voci ieri ipotizzando che Putin abbia il Parkinson. L'accademico ha aggiunto che la compagna sta premendo per una sua uscita di scena, insieme alle figlie Maria Vorontsova, 35 anni, e Katerina Tikhonova, 34 anni. "C'è una famiglia che ha grande influenza su di lui. Intende rendere pubblici i suoi piani pe ril passaggio dei poteri a gennaio". Il professore ha detto che il presidente nominerà presto un nuovo premier che verrà preparato per succedergli.