Russia: trovate braccia di una donna nello zaino di un professore -2-

Ihr

Roma, 11 nov. (askanews) - Erano entrambi esperti di storia francese: la donna seguiva un corso post-laurea all'università statale di San Pietroburgo e aveva co-firmato alcuni studi con il professore. Entrambi si divertivano a indossare costumi d'epoca, con lui vestito da Napoleone, e partecipando anche a rievocazioni storiche.

Il professor Sokolov è stato ricoverato in ospedale per ipotermia, dopo che i soccorritori lo hanno tirato fuori dall'acqua ghiacciata sabato, ed è ora in custodia cautelare della polizia. È sospettato di aver ucciso Anastasia Yeshchenko con un fucile prima di smembrarne il corpo. Una pistola stordente è stata rinvenuta nello zaino insieme alle braccia della donna.

Nel suo appartamento sono stati trovati anche un fucile, i coltelli, un'ascia e le munizioni, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Interfax. Secondo quanto riferito, Sokolov ha confessato alla polizia di aver ucciso Anastasia Yeshchenko durante una discussione e di averle tagliato la testa, braccia e gambe.(Segue)