Russia-Ucraina, Amnesty accoglie con favore scambio prigionieri

Cgi

Roma, 7 set. (askanews) - "Nessuno dovrebbe essere perseguito o incarcerato solo per motivi politici". Amnesty International accoglie con favore il rilascio del regista ucraino Oleg Sentsov durante l'odierno scambio di dozzine di prigionieri il 7 settembre tra Russia e Ucraina. "Oleg Sentsov e molti altri incarcerati dopo l'occupazione russa e l'annessione illegale della Crimea sono vittime di persecuzioni politiche" ha scritto la Ong in una dichiarazione. "Il fatto che vengano rilasciati porta sollievo, e allo stesso tempo ci si rammarica profondamente, che molte di queste persone siano state usate come pedine umane nei giochi politici", ha affermato Marie Strazers, direttore di Amnesty International per l'Europa orientale e l'Asia centrale.