Russia: ucraini usano civili in stabilimento Azot come scudi umani

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 giu. (askanews) - In attesa di notizie di attività sul corridoio umanitario fuori Severodonetsk, i media russi accusano gli ucraini di usare i civili nell'impianto chimico Azot di Severodonetsk come "scudi umani".Le emittenti Rossiya 1 e Channel One hanno accusato le truppe ucraine di aver portato civili nell'impianto chimico di Azot in città per usarli come scudi umani.

NTV di proprietà di Gazprom afferma che potrebbero esserci fino a 1.200 persone, compresi i bambini, nello stabilimento.

A tutti i civili evacuati è stato detto che saranno portati a nord, nei territori occupati dalla Russia, piuttosto che nel territorio ucraino, ha affermato la Russia.

Channel One ha citato il ministero della Difesa russo dicendo che era impossibile portare i civili nella città di Lysychansk controllata da Kiev, poiché le forze ucraine avevano distrutto il ponte che lo collegava a Severodonetsk.

I bollettini in Russia continuano a segnalare l'imminente caduta di Severodonetsk, che è stata effettivamente tagliata fuori dal resto dell'Ucraina da quando le truppe russe hanno fatto saltare in aria una serie di altri ponti chiave.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli