Russiagate, Conte convocato al Copasir

russiagate

L’appuntamento è fissato: il premier Giuseppe Conte è convocato al Copasir, il comitato parlamentare di controllo sui servizi segreti, per riferite sul Russiagate. La data prescelta dovrebbe essere mercoledì 23 ottobre anche se non si tratta di un appuntamento ufficiale dal momento che la data potrebbe essere posticipata di qualche giorno. Si tratta, come sempre in questi casi, di un'”audizione di rito” nella quale il premier sarà chiamato ad affrontare svariati temi tra i quali, appunto, il Russiagate.

Russiagate, Conto al Copasir

L’invito di Conte dovrebbe essere formalizzato per mercoledì prossimo, 23 ottobre anche se non si tratta di una data definitiva. Dopo il premier, nell’ambito dell’inchiesta sul Russiagate saranno ascoltati anche il direttore del Dis, Gennaro Vecchione, quello dell’Aisi Mario Parente e dell’Aise, Luciano Carta. Il comitato parlamentare, presieduto da Raffaele Volpi (M5s) con la vicepresidenza di Adolfo Urso (FdI), dovrà ascoltare tutti i vertici dei servizi italiani e i ministri che abbiano e abbiano avuto rapporti, anche indiretti, con gli 007, visti i recenti cambiamenti al governo.

Gli altri temi sul tavolo

Non solo Russiagate: sono tanti i temi sul tavolo del Copasir. Si parlerà infatti anche si sicurezza delle connessioni 5G e di rapporti con Huawei. A giugno Vecchione era stato sentito in Commissione Trasporti e aveva annunciato il progetto di un Perimetro Nazionale per la sicurezza cibernetica: “Abbiamo chiesto di equiparare sul piano normativo la cybersecurity alla sicurezza sul lavoro per evitare di dover svolgere gare di appalto con il criterio del massimo ribasso“.