**Russiagate: Conte, 'nessun coinvolgimento Servizi Italia, né disinvolto né disattento'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 apr. (Adnkronos) – "Chiariamo subito che l'Italia ed io non c'entriamo nulla con questa vicenda, che già 3 anni fa é stata vivisezionata dal Copasir ed é stata chiarita. Barr voleva uno scambio di informazioni, la cosa é secretata, non posso dire quali fossero ma erano informazioni che non riguardavano autorità italiane. Al secondo incontro c'è stato il reale confronto tra Barr e i Servizi segreti, i nostri si sono limitati allo stretto necessario, non gli hanno aperto l'archivio. A quell'incontro c'è stato poi un seguito colloquiale in un noto ristorante romano, ma questo non mi sembra un clamoroso scoop…" Lo ha ribadito Giuseppe Conte, ospite di Lilli Gruber a 'Otto e mezzo' su La7.

"Barr, il quale come ministro della Giustizia ha sotto di sè i Servizi di intelligence dell'Fbi, quando ha trasmesso la lettera ufficiale tramite il nostro ambasciatore a Washington -ha assicurato l'ex premier- ha messo per iscritto che non metteva in discussione il nostro operato ma che voleva solo uno scambio di informazioni. L'incontro é stato studiato e preparato, non sono stato né disinvolto né disattento".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli