Russiagate, Fiano (Pd): da Salvini grave violazione segretezza

Pol-Afe

Roma, 25 ott. (askanews) - "Mi dicono che ieri al Copasir non abbia chiarito proprio tutto, ha qualcosa da nascondere e lo scopriremo presto." queste parole di ieri del Senatore Salvini rivolte a Conte, violano la segretezza delle riunioni che si tengono al Comitato parlamentare di controllo dei servizi segreti. Nessuno, a parte i membri di quel comitato ha diritto di sapere cosa, e se, qualcosa è stato detto nelle loro riunioni. Tutto deve rimanere coperto dal segreto, previsto dalla legge 127 del 2007. E se Salvini ha ricevuto informazioni su cosa si sia detto, allora qualcuno in quel Comitato ha violato questo obbligo del segreto. Sono certo che il Presidente Volpi condividerà la mia opinione è valuterà provvedimenti". Lo dichiara il deputato democratico Emanuele Fiano della presidenza del gruppo.