Russiagate, fonti: si valuta convocazione Conte al Copasir

webinfo@adnkronos.com

Il premier Giuseppe Conte, titolare della delega ai servizi segreti, potrebbe essere chiamato a riferire davanti al Copasir sui contatti tra il ministro della giustizia statunitense William Barr e i capi dei servizi segreti italiani.  

A quanto apprende l'Adnkronos, l'ipotesi di convocare il presidente del consiglio verrebbe sollecitata da alcuni membri. Si starebbe tuttavia valutando la fattibilità e la legittimità di una simile convocazione visto che, al momento, il Copasir non ha ancora un presidente ma solo un "facente funzioni" (il senatore di FdI, Adolfo Urso, vicepresidente dell'organismo bicamerale). La casella più alta della Commissione è rimasta vacante infatti dopo la nomina dell'ex presidente, Lorenzo Guerini, a ministro della Difesa. 

In merito all’incontro a Roma di Barr con il direttore del Dis Gennaro Vecchione, nell'ambito della contro inchiesta sulla Russiagate, il responsabile del coordinamento dei nostri servizi segreti, così risponde all’Adnkronos. "Rispetto e prendo atto di quanto viene riportato dai media ma se devo fare chiarezza lo farò solo ed esclusivamente nelle sedi opportune. Sul resto, no comment".  

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE  

Russiagate, "due incontri tra ministro Trump e vertici 007 italiani"  

Wsj: gli Usa hanno chiesto aiuto agli 007 italiani