Russiagate, Fratoianni: in Paese normale Salvini si ritirerebbe

Pol-Afe

Roma, 22 ott. (askanews) - "In un qualunque Paese normale, dopo un'inchiesta giornalistica accurata e documentata come quella di Report sui fondi russi e i rapporti della Lega con mondi inquietanti, il leader di quel partito , in assenza di giustificazioni provate, non avrebbe altra scelta che ritirarsi a vita privata". Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu.

"In Italia, invece, Salvini cerca di fuggire, come suo solito, - prosegue il parlamentare di Leu - dalle responsabilità e risponde con le solite battutine che non fanno più ridere nessuno. Invece di continuare a lanciare messaggi di odio, invece di prendersela con i poveracci, provi a rispondere alle tante domande a cui da troppo tempo si sottrae. Un esponente politico così - conclude Fratoianni - e un partito con così tante ombre e misteri non fanno altro che danneggiare la nostra democrazia".