Russiagate, Renzi non farà causa a Trump

webinfo@adnkronos.com

"Non sta né in cielo né in terra". E' quanto chiarisce lo staff di Matteo Renzi dopo che 'la Verità', stamattina, scrive che il leader di Italia Viva "vuole intentare causa a Trump" per il Russiagate. 

In un'intervista recente, l'ex consulente del presidente Donald Trump, George Papadopoulos, aveva sostenuto che "Renzi è stato usato da Barack Obama per attuare questo colpo basso nei confronti di Trump", e ora l'ex premier "rimarrà esposto e a causa di questa storia la sua carriera politica verrà distrutta, così come quella di altri esponenti di sinistra in Italia". Il riferimento è alla controinchiesta che l'Attorney General William Barr e il procuratore John Durham stanno conducendo per risalire alle origini del Russiagate. Immediata la replica del senatore di Italia Viva, che ha annunciato una querela contro Papadopoulos, accusandolo di avere "rilasciato dichiarazioni false e gravemente lesive della mia reputazione".