Rust, dopo Alec Baldwin non c'è pace: uomo rischia amputazione

·1 minuto per la lettura

Non c'è pace per Rust: dopo la morte della direttrice della fotografia Halyna Hutchins, colpita da un proiettile esploso da Alec Baldwin, il fim torna sotto i riflettori per la drammatica vicenda che coinvolge un addetto allo smantellamento del set. Jason Miller, riferisce il New York Post, è stato morso ad un braccio da un ragno velenoso. L'uomo, alle prese con sepsi e un principio di necrosi, rischia l'amputazione dell'arto. Online è stata creata una pagina per raccogliere donazioni per Miller, ricoverato in ospedale: "E' stato sottoposto a diversi interventi, i medici stanno cercando di fermare l'infezione e di salvare il braccio". L'amputazione sarebbe la soluzione estrema.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli