Ryanair, nuovo aumento dei prezzi del bagaglio a mano

ryanair sentenza bagaglio a mano

Dalla rivoluzione attuata nel novembre del 2018, quando Ryanair introdusse la nuova politica che non prevede la gratuità del bagaglio a mano è passato quasi un anno. Nel frattempo, però, abbiamo assistito a moltissimi colpi di scena: ad esempio, un’ingente multa sferrata dall’Autorità Antitrust alla compagnia. In seguito alla sanzione, però intervenne anche il Tar del Lazio che provvedette alla sospensione prima e all’annullamento della stessa poi. Ma la compagnia irlandese Ryanair ha disposto un nuovo aumento sui prezzi del bagaglio a mano. A far emergere il cambio di rotta avvenuto nel silenzio è stata un’inchiesta realizzata dal Corriere della Sera.

Ryanair, aumento prezzi bagaglio a mano

Stando a quanto emerge, pare che il bagaglio di piccole dimensioni sia rimasto gratuito; mentre la Ryanair ha disposto un aumento segreto dei prezzi per il bagaglio a mano. Secondo l’inchiesta del Corriere, in certi casi la cifra è raddoppiata rispetto al costo dello scorso anno. Per fare alcuni esempi, dai 6 euro iniziali previsti dall’opzione Priority, si è giunti fino a 13,20 euro. Tutto questo, però, sta provocando enormi polemiche: talvolta viene a costare più il bagaglio rispetto al prezzo totale del biglietto aereo. Sembra un paradosso, eppure è la verità.

Li chiamano “ricavi ancillari“, ovvero quei proventi che non derivano dalla vendita dei biglietti, ma dall’aggiunta di altri “confort”. Nell’ultimo anno per la compagnia irlandese questi introiti sono aumentati del 21% raggiungendo quasi un terzo dei ricavi totali della compagnia.