Ryanair, sciopero il 22 e 23 Agosto: previsti disagi

ryanair sciopero

La compagnia aerea irlandese Ryanair non ha revocato lo sciopero di 48 ore proclamato per i prossimi 22 e 23 Agosto 2019 da parte dei propri dipendenti. Previsti disagi per tutti coloro che avevano prenotato un volo con la compagnia aerea. Stando a quanto riportato dal sito fanpage.it, Ryanair avrebbe fatto di tutto per evitare la protesta decisa dal sindacato dei piloti Balpa in Gran Bretagna e Forsa in Irlanda, ma senza riuscirsi. Eddie Wilson, capo del personale di Ryanair, ha commentato: “Abbiamo fatto tutto quello che potevamo per evitare i disagi. Ma nessun vettore può cedere a richieste irragionevoli dai suoi dipendenti più pagati”.

I motivi dello sciopero sono da ricondurre alla lotta dei dipendenti contro il trattamento economico ritenuto poco soddisfacente. Inoltre, vogliono chiarezza anche su alcuni comportamenti considerati anti-sindacali che riguardano, ad esempio, il calcolo delle pensioni e i benefici legati a maternità e paternità.

Ryanair, sciopero il 22 e 23 Agosto

Al momento Ryanair non ha ancora fornito un elenco dei voli che saranno cancellati a causa dello sciopero. E’ probabile che molti di essi siano collegati con i piloti iscritti ai sindacati inglese ed irlandese. Questi, compongono il 26% circa del totale dei comandanti e dei primi ufficiali della low cost.

Ma il rischio che lo sciopero si allarghi anche ad organizzazioni di rappresentanza, in particolare Spagna e Portogallo, è elevato. Nessun problema, invece, per i voli in partenza dagli aeroporti italiani. I disagi, semmai, potrebbero arrivare per coloro che in Italia devono tornare. Per questo motivo, è altamente consigliato il monitoraggio del sito internet ufficiale della compagnia per verificare lo stato del proprio volo.