Ryanair tagli altri 2 mila voli. Coinvolti 400 passeggeri fino a marzo 2018

(Photo by Leon Neal/Getty Images)
(Photo by Leon Neal/Getty Images)

Ryanair estenderà le cancellazioni di alcuni voli fino a marzo 2018. La compagnia aerea low cost ha annunciato che dal prossimo novembre a marzo 2018 duemila voli saranno soppressi. Questa decisione toccherà circa 400 mila passeggeri, meno dell’1 per cento del totale di 50 milioni previsti sui voli Ryanair nei 5 mesi invernali, ha precisato la compagnia.

I passeggeri che hanno già prenotato quelle tratte hanno già ricevuto una mail in cui vengono proposte diverse alternative, tra cui il rimborso del volo e un bonus di 40 euro da spendere su un futuro eventuale volo (che raddoppia a 80 euro in caso di andata e ritorno).

Tra settembre e ottobre Ryanair ha cancellato 2.100 voli a causa di ‘un problema organizzativo di turni’. Un disagio che ha coinvolto oltre 300 mila passeggeri.

Le tratte che subiranno cancellazioni sono:

  1. Bucharest Palermo

  2. Chania – Athens

  3. Sofia – Castellon

  4. Sofia – Memmingen

  5. Chania – Pafos

  6. Sofia – Pisa

  7. Chania – Thessaloniki

  8. Sofia – Stockholm (NYO)

  9. Cologne – Berlin (SXF)

  10. Sofia – Venice (TSF)

  11. Edinburgh Szczecin

  12. Thessaloniki – Bratislava

  13. Glasgow – Las Palmas

  14. Thessaloniki – Paris BVA

  15. Hamburg – Edinburgh

  16. Thessaloniki – Warsaw (WMI)

  17. Hamburg – Katowice

  18. Trapani – Baden Baden

  19. Hamburg – Oslo (TRF)

  20. Trapani – Frankfurt (HHN)

  21. Hamburg – Thessaloniki

  22. Trapani – Genoa

  23. Hamburg – Venice (TSF)

  24. Trapani Krakow

  25. London (LGW) – Belfast

  26. Trapani – Parma

  27. London (STN) – Edinburgh

  28. Trapani – Rome FIU

  29. London (STN) – Glasgow

  30. Trapani – Trieste

  31. Newcastle – Faro

  32. Wroclaw – Warsaw

  33. Newcastle – Gdansk

  34. Gdansk – Warsaw

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli